HOME PAGE

botton

RETURN HOME

 

PRESTO IN EDICOLA

RIVBeach2a

 

IN EDICOLA LA

NUOVA RIVISTA

TELEFONARE

ALLO

335-6350522

MANDATECI

MATERIALE E FOTO

DELLA VOSTRA

ATTIVITA'

RIVTariffarioBeach

REDAZIONE “BEACH SPORT-FITNESS

MAGAZINE DI CURIOSITA' SULLA SPIAGGIA”

Via Amalasunta n.35 - Ravenna 48100 ITALY

PHONE-Fax 0039 (0) 544/454583-PHONE GSM 335/6350522-

internet site: www.beachtennis.com

E-mail: info@beachtennis.com

RAVENNA

Spett.le UFFICIO MARKETING –

OGGETTO: RICHIESTA DI SPONSORIZZAZIONE.

Il sottoscritto Dott.Giandomenico Bellettini , in qualità di Caporedattore della rivista

“BEACH SPORT-FITNESS “informa codesta spettabile Ditta che la casa edidtrice

“........................ è interessata ad un incontro per valutare la possibilità di una futura

collaborazione.

Essendo nota la sensibilità della Vostra Azienda per gli avvenimenti di grande prestigio e le attività ad esse legate, ritengo interessante sollecitare la vostra attenzione.

Si resta a disposizione per ogni ulteriore dettaglio in merito e con l'occasione porgiamo i ns. più distinti saluti.

Il Caporedattore DOTT. GIANDOMENICO BELLETTINI

PREMESSA

Quella che segue vuole essere una disamina agile e veloce sui problemi, le possibilità e gli obiettivi, relativi ad una nuova rivista interamente dedicata agli sport da spiaggia.

Un semplice “vademecum” per riflettere su questa nuova iniziativa editoriale.

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

Il nuovo millennio bussa alle porte.

Il 2003, quella data che rappresentava il futuro per l'immaginario

collettivo, è a pochi passi da noi: talmente vicino che tra breve sarà già passato.

L'elemento temporale è, in questo caso, estremamente simbolico, perché ci porta a considerare sotto un determinato aspetto una serie di mutamenti che si sono verificati all'interno della società nell'ultimo decennio. Parliamo dell'avvento di nuove filosofie di vita, di religioni alternative legate più all'aspetto umano che a quello divino e, se vogliamo, anche delle ultime tendenze di un certo tipo di moda sempre meno tecnologica e sempre più rivolta alla riscoperta dell'individuo.

Sono queste le avvisaglie fondamentali di un mutamento che ha un unico soggetto: l'individuo. L'uomo è alla ricerca di se stesso, ma quando questa è conclusa ciò che ha di fronte non lo soddisfa e desidera cambiare, nello spirito, ma soprattutto nel corpo.

Ed è così che si motiva il sorgere di nuove attività sportive, che possano conciliare gli aspetti del divertimento e della forma fisica, dell'agonismo e del benessere.

Tanto la palestra quanto la spiaggia sono divenute simbolicamente i luoghi della metamorfosi, i luoghi dove ritemprarsi e scambiare idee. La palestra è mutata sino a diventare una città nella città, un'universo parallelo ma comunicante.

Un universo in continua evoluzione, che si sta sempre più uniformando al concetto di villaggio globale, villaggio che ha bisogno dei suoi media per un'informazione a 360°.

La spiaggia, allo stesso modo, non è più soltanto il luogo dell'abbronzatura e delle vacanze: è il luogo dove tenersi in forma, è il luogo del benessere...

IL SETTORE

Editorialmente parlando, il settore “beach”, in generale, non è coperto da nessuna pubblicazione. È da rilevare che già da alcuni anni diverse riviste a livello nazionale dedicano, chi sporadicamente (solo in estate), pagine all'ambiente della spiaggia: Grazia, Max, Cento Cose, Panorama, Marie Claire, la Gazzetta dello Sport, fino ai quotidiani con i loro inserti, tipo il Corriere della Sera, per non parlare di Fitness Magazine, Fit for fun e molte altre raggiungono invece l'utente tramite l'abbonamento in spedizione postale (tra queste Il nuovo club, Performance, Fitness e Sport, per citare le più importanti). Innumerevoli riviste e tantissimi gruppi editoriali hanno posato gli occhi sulla spiaggia, e di conseguenza sul praticante sulle sue esigenze, come si veste, l'alimentazione, i prodotti che usa, ect... Ma l'elemento fondamentale è che gli sport classici in estate sono in vacanza (calcio, basket, pallavolo) e per questo motivo che gli sport da spiaggia hanno avuto una così rapida “escalation” negli ultimi anni, questo “boom” non ha precedenti ed è destinato ad aumentare in maniera sempre più consistente nella prossima estate!!! Queste breve considerazioni fanno sempre più comprendere la vastità del bacino di utenza, in continua espansione, che può essere calcolato in decine di milioni di individui, (teoricamente secondo un dato Istat, ben 35 milioni di italiani praticano con maggiore o minore frequenza "una qualche attività fisico-sportiva").

Una buona parte, continua l'attività sportiva anche in estate. Incredibilmente manca, a tutt'oggi, una rivista specializzata negli sport da spiaggia, che non è altro che la “palestra naturale” del periodo estivo. Bisogna anche tener presente che tanto il beach volley quanto il beach tennis, così come tutti gli altri sport da spiaggia, proseguono anche in inverno, con attività che si svolgono in strutture al coperto e riscaldate.

TARGET

Nella strategia di marketing legata ad ogni progetto di comunicazione, l'obiettivo iniziale è l'identificazione del target, l'utenza che verrà "investita" dal prodotto.

Nel caso specifico, il bacino da cui attingeremo è ovviamente quello, variegatissimo, degli sport da spiaggia.

Fondamentalmente le categorie che ne faranno parte saranno due: il praticante e l'operatore.

La seconda categoria è numericamente minore ma non meno importante, perché è quella che decide la "rotta", e come vedremo dovrà essere "attratta" grazie a rubriche mirate.

Per esempio articoli sul marketing oppure sulle nuove tendenze di moda negli Stati Uniti, ect.

Bisogna riuscire a fornire un prodotto estremamente aggiornato, ma soprattutto di pronto utilizzo.

Un prodotto che, in relazione al pubblico, dovrà essere il più eterogeneo possibile, visto che avremo a che fare con un pubblico sia maschile che femminile, sia appassionato di beach volley che di beach tennis... e così via.

Il lettore dovrà sentirsi a proprio agio; dovrà essere "bombardato" di informazioni e consigli, per "aiutarlo" a vivere nel modo migliore il suo sport da spiaggia preferito.